Come preparare la valigia: consigli e trucchi salvaspazio

È la domanda più ricorrente per chi prenota un viaggio che sia di 3 giorni  o di 10 giorni: Cosa metto in valigia?

Qualche giorno prima della partenza, niente mi rende più felice che preparare la valigia. Armata di forza e di tanta speranza, vado nel ripostiglio ed è lì che inizia il tormento. Quale valigia mi porto?

Le misure della valigia: quale scegliere? Grande, media, piccola.

Il primo grande dilemma è quello di scegliere le dimensioni giuste per il mio viaggio. Consiglio a tutti di acquistare un set di 3 valigie rigide con dimensioni grande, media e piccola. Rigide sarebbe meglio, perchè se vedi come le fanno volare dall’aereo al carrello, ti vengono i brividi!

  • Il bagaglio piccolo viene utilizzato per viaggi di breve durata, da 2 a 3 giorni. Solitamente può essere imbarcato come bagaglio a mano, ma dipende sempre dalle misure imposte da ogni compagnia aerea. Quindi prima di prenotare un volo, ti consiglio di consultare il regolamento della compagnia aerea con la quale hai deciso di partire.
  • Per una vacanza di 4 – 6 giorni potremmo portare anche il bagaglio di medie dimensioni. Tutto dipende dal clima del luogo in cui andiamo. Se c’è freddo, avrai bisogno di portare dei vestiti più pesanti ed ingombranti come felpe e giubotti.
  • A questo punto potresti optare per la valigia più grande, che in ogni caso scelgo sempre per un viaggio di 7 giorni e più.

Di norma le compagnie aeree, oltre al bagaglio da stiva, ti danno anche la possibilità di salire a bordo una borsa ed un bagaglio a mano.

Ogni volta che parto con l’aereo, oltre al bagaglio da imbarcare nella stiva, porto con me uno zainetto che riempio di cose importanti nel caso in cui la valigia dovesse smarrirsi. Te ne parlerò meglio nei prossimi paragrafi.

Cosa mettere in valigia. Riuscirò a fare entrare tutto?

Eh si, partiamo sempre con delle buone intenzioni. “Questa volta porto via solo le cose necessarie, mica come l’altra volta!“. Si, tante belle parole, poi però ti ritrovi con la valigia così piena che non riesci nemmeno a chiuderla. Ma vediamo insieme come resistere alla tentazione di portarsi via tutti gli indumenti presenti nel proprio armadio.

Cosa portare in valigia

Che tu stia andando al mare od in montagna, che tu stia partendo per 3 giorni o per una settimana intera, gli indumenti essenziali di cui non potresti fare a meno sono quelli intimi. Sto parlando di slip e reggiseni per le donne, e slip/boxer per gli uomini.

Quanto te ne servono? Ok, qui vale la regola della moltiplicazione. Per quanto riguarda gli slip, ne considero almeno 2 al giorno. Non entrerò nel dettaglio perchè ognuno di noi potrebbe avere un’idea diversa della pulizia personale.

I calzini… in realtà per me vale la stessa regola di sopra, 2 paia al giorno. Un paio la mattina prima di affrontare una lunga giornata, un paio la sera quando ti improfumi ed esci in giro per i locali. Il discorso cambia se ti trovi in una località molto calda, a quel punto potresti usare le scarpe aperte, come ad esempio dei sandali o, se siamo al mare, delle infradito.

Pensa anche che, in caso di emergenza, sia gli slip che i calzini si possono lavare ed asciugare facilmente anche nel bagno dell’hotel.

Un altro indumento da non dimenticare è il corredo da notte che sia una canotta con pantaloncino od un pigiama vero e proprio poco importa. Quanti pigiama portare? Per 7 giorni facciamo che ne portiamo 2?

Arriviamo al tema delle scarpe. Mai portarsi solo un paio di scarpe, mai! Metti che si rompono, sporcano, spariscono, sono nuove e non sono comode?!

In generale faccio così: al momento della partenza indosso già un paio di scarpe comode, tipo da tennis. In valigia metto un paio di scarpe comode di ricambio, un paio di infradito per rimanere in camera nell’albergo, un paio di scarpe “elegantine” per un’uscita serale. In valigia non porto scarpe con il tacco se proprio vuoi saperlo, al limite una scarpa con la zeppa sempre comoda.

Cosa mettere in valigia per una vacanza al mare

Ti starai scervellando su cosa mettere in valigia per il mare, non preoccuparti, è più facile di quanto sembri. Ti spiego come ho preparato il mio bagaglio in 10 minuti, nel senso che in 10 minuti ho preparato il bagaglio!

Stai andando al mare, quindi si presuppone che ci sia caldo. Quello che non deve mancare mai in questo caso sono i costumi. Stai via 10 giorni? Non portarti 10 costumi! Semmai portane 5, successivamente li potrai lavare in hotel (stessa regola di cui ti ho parlato nel paragrafo dell’intimo), facendoli asciugare nel balcone, se in camera ne hai uno, oppure mal che vada con il phone del bagno.

Non dimenticarti della crema solare con protezione 30 (come minimo) da cospargere in tutto il corpo, con più attenzione alle spalle ed ai fianchi. Per il viso invece ti consiglio una protezione 50, avrai la faccia bianca tipo uno zombie, ma almeno eviterai di farti spuntare macchie nella pelle. Il discorso vale soprattutto se soffri di acne, abbonda proprio! La regola vale anche per gli uomini, mica le creme solari sono state inventate solo per la donna o per i bambini.

Le tovaglie per il mare, o teli mare, in generale sono ingombranti. In realtà non ho mai fatto una vacanza al mare di tanti giorni, per cui quando parto per 2-3 giorni porto con me 2 teli mare in microfibra.

Durante una delle mie vacanze in Sicilia, una coast to coast partenza da Catania con ultima fermata a Marsala, ho soggiornato in un hotel di Marinella di Selinunte che ne bagno aveva proprio un filo di ferro che all’occorrenza potevi tirar fuori dalla doccia, fatto apposta per appendere i vestiti bagnati. Dunque lavare un indumento in hotel e farlo asciugare è una soluzione possibile.

Come preparare la valigia per una vacanza in città

Per una vacanza in città (per esempio Parigi, Berlino, Londra) è sempre comodo portarsi dietro una lista dettagliata delle cose da vedere per non farsi prendere alla sprovvista.

Ti sembrerà una cosa ovvia od una cosa stupida, ma per me avere già un piano prestabilito sulle cose da fare e sui mezzi di trasporto da prendere, è tra le cose più importanti.

Perchè è più importante avere una lista per un viaggio in città piuttosto che per una vacanza al mare? Quando sei diretto verso una località marittima solitamente l’unico pensiero è quello di rilassarsi e di passare da un tuffo in piscina ad un bagno a mare. Magari ti fai qualche escursione, ma principalmente una vacanza al mare non è come quella che fai in una città d’arte.

Lo zainetto

Beati coloro che partono senza nemmeno uno zaino! Ma dove le mettere le cose?

Ho due regole: la prima è che il bagaglio è necessario, la seconda è che lo zainetto è indispensabile.

Innanzitutto lo zaino lo porti in tutte e due le spalle, bilanciando così il peso ed evitando di farti venire la gobba da viaggiatore. Poi nello zaino, che tengo sempre vicino e porto sempre con me, nel caso in cui debba prendere l’aereo, metto dentro gli accessori e gli indumenti più importanti, così che nel caso di un furto o di uno smarrimento del bagaglio, avrei qualcosa per poter temporeggiare.

Di seguito una lista seria delle cose da mettere nello zainetto:

  • Macchina fotografica
  • Smartphone
  • Documenti e biglietti
  • Un cambio per il giorno dopo (una maglietta, un pantalone, uno slip, un paio di calzette)
  • Un cambio per la notte (canotta e pantaloncino per dormire)
  • Occhiali da vista
  • Occhiali da sole
  • Libro turistico
  • Carica batterie dello smarphone
  • Gomme da masticare e caramelle, boh le porto sempre
  • Un pacco di fazzoletti
  • Un blocknotes corredato di penna
  • Un cruciverba per il volo aereo
  • Cuffie per ascoltare un po’ di musica
  • Tappi per le orecchie
  • Pillole per il mal di aereo

Non facciamo che le pillole per il mal di aereo le lasciamo dentro la valigia da stiva così come ho fatto durante un dei miei viaggi dove durante uno scalo siamo dovuti partire il giorno dopo e ell’attesa non ci hanno consegnato le valigie da stiva.

Come NON avrai notato, nella lista dello zainetto non ho elencato nessun tipo di boccetta per la pulizia personale. Bagnoschiuma, shampoo, balsamo, spazzolino, dentrifricio, deodorante, lamette e cottonfioc, solitamente le imbarco dentro l’aereo, perchè una volta arrivati in hotel trovi tutti i campioncini necessari per un primo lavaggio. Metti caso che smarriscono il tuo bagaglio, il giorno dopo dovrai comunque comprare tutto, dai vestiti ai prodotti per la pulizia!

Partire con il bagaglio a mano: cosa mettere e non mettere dentro

C’è un regolamento specifico per le cose che puoi o non puoi salire con te sull’aereo. Puoi portare con te il bagnoschiuma, il balsamo, lo shampoo, l’importante è che ognuno di questa boccetta contenga un massimo di 100 ml e che il totale di tutte queste boccette non superi il chilo. Riponi le boccette dentro un beatuty (od una bustina alimentare) trasparente con zip, durante le procedure di controllo ti chiederanno di tirarle fuori.

Non puoi portare nessun tipo di arma, niente che possa ferire, niente che possa generare gas (nemmeno la lacca per capelli per dirne una).

Per un elenco più approfondito, leggi anche l’articolo che ho scritto su Cosa si può portare nel bagaglio a mano in aereo

Trucchi per preparare la valigia e far entrare più cose

A questo punto ti aspetterai chissà quali grandi maestrie che ti faranno chiudere il lucchetto stile bacchetta magica. No, ti dirò qualche trucchetto semplice, della serie “Verooo, non ci avevo pensato!“.

Stai partendo per un lungo viaggio e non vuoi portarti dietro mille bagagli, metti il caso che tu voglia portarne solamento uno. Come si fa?

  • Trucco 1
    Prendi tutti gli indumenti che solitamente non si stropicciano o che se si stropicciano non ci fa nulla perchè tanto non si vedono (alcuni di questi potrebbero essere dei maglioni oppure indumenti per l’intimo) e mettili dentro ai sacchetti salvaspazio da comprimere con l’aspirapolvere. Hai presente quei sacchetti che la tua mamma utilizzava per conservare i piumoni dentro l’armadio? Sono proprio quelli.
  • Trucco 2
    Ti consiglio di acquistare un set di valigie rigide, le quali internamente sono divise equamente in due parti. Il grande scompartimento con la cerniera solitamente viene utilizzato per mettere dentro cose poco ingombranti come slip, reggiseni, costumi. Sbagliato! È proprio in questo scomparto che devi riporre tutti gli indumenti più ingombranti come jeans, maglioni, felpe, giubotti. Così facendo ti renderai conto che ti rimarrà mezza valigia vuota! Nella parte vuota metti le beauty case con bagnoschiuma, shampo e ciò che ti serve per la tua igiene personale, più tutto quello che è rimasto fuori.
  • Trucco 3
    In verità più che di un trucco si tratta proprio di una furbata. Se viaggi in coppia mi sa che anche tu utilizzi lo stesso trucchetto! Solitamente i maschetti portano meno roba delle femminucce, per cui la loro valigia è sempre meno piena della nostra. “Posso mettere queste scarpe nella tua valigia? Guarda quanto spazio vuoto, metto qui il bagnoschiuma, la piastra per i capelli, il giubotto…“.
    Ricordiamoci anche del peso delle valigie che solitamente, quando viaggi in coppia con un biglietto acquistato da una singola persona, è cumulativo.
  • Trucco 4
    Raccogli tutto quello che hai messo in valigia e buttalo nel letto, ovvero svuota la valigia e rifai tutto da capo! Non sto scherzando, lo faccio veramente e consiglio anche a te di farlo. Svuotando la valigia e controllando tutto quello che hai messo dentro, ti renderai conto di quante cose inutili ci sono. Toglile e chiudi con il lucchetto! Si parteee.
  • Trucco 5
    Che tu abbia deciso di partire con la classica valigia o a maggior ragione con un backpack, esistono dei modi per far entrare i vestiti piegandoli e posiziondoli in alcuni modi particolari. Ecco un video da youtube dove poter vedere come piegare ed arrotolare le magliette ed i pantaloni da mettere in valigia https://www.youtube.com/watch?v=z1OgrXwjwWY

Cosa portare in vacanza e cosa lasciare a casa

Beh questo potrebbe essere oggettivo. Ti faccio una lista delle cose da portare in viaggio secondo la mia opinione:

  • Un libro. Potresti anche dire “Ma il tempo di leggere in vacanza dove lo trovi?“, ma ci sono dei momenti morti in cui un libro di salva la situazione, ad esempio quando devi spostarti da un luogo all’altro con il treno o la metropolitana e devi affrontare un tragitto di una o due ore.
  • Un ombrello. Non ti fidare mai del tempo, potrebbe cambiare da un secondo all’altro e ti ritroveresti tutto bagnato a domandarti “Perchè cavolo ho lasciato l’ombrello a casa?“.
  • I documenti. Oltre al carta d’identità o al passaporto che comunque senza non ti farebbero partire in aereo, non dimenticarti della tessera sanitaria soprattutto se rimani dentro la Comunità Europea. Un documento che invece puoi lasciare tranquillamente a casa è la patente, a meno che tu non abbia intenzione di imbottigliarti nel traffico anche durante la vacanza!
  • La macchina fotografica. Magari a te non importa fare delle belle foto con una reflex e ti accontenti di una foto o di un selfie con lo smartphone, perchè no! Ma in generale non dimenticare di portare via con te uno strumento che ti permetta di scattare delle foto ricordo. Quei momenti non torneranno più, mantienili vivi con uno scatto!

Invece le cose che non devi assolutamente portarti dietro sono le asciugamani, l’accappatoio per la doccia, le lenzuola per il letto. Queste cose ti vengono fornite dall’hotel e nel caso in cui non ne fossi sicuro, prima di partire chiamali o mandagli una mail.

Lista salvatempo e salvaspazio di cosa portare in viaggio

Siccome mi sono dilungata un bel po’, voglio chiudere questo articolo con una lista striminzita e riepilogativa delle cose da portare in vialigia. Vedrai che 10 minuti saranno sufficienti per preparare la tua valigia!

  • Una maglietta al giorno
  • Un paio di pantaloni ogni due giorni
  • Due slip al giorno
  • Due paia di calze al giorno
  • Uno zaino da portare sempre con te
  • Una macchina fotografica
  • Un paio di scarpe di riserva
  • Un paio di ciabatte
  • Dei contanti
  • Una carta di credito
  • I documenti
  • Un ombrello
  • Un foulard
  • Delle medicine per mal di testa, diarrea, febbre
  • Cerotti
  • Un bagnoschiuma, uno shampo, una lametta, dei cottonfioc

Dai che non è poi così difficile fare la valigia!