Quartieri dove dormire a Praga

Conosciuta per essere stata una delle città da cui è partita la protesta che ha portato alla caduta del Comunismo, oggi Praga è una città vivace, ricca di locali notturni e dove il viaggiatore può visitare alcuni dei suoi luoghi simbolo, come il Ponte Karlova, oppure lasciarsi catturare dalle note delle jazz band che affollano la capitale della Repubblica Ceca.

Per chi cerca un posto in cui alloggiare a Praga, qui non mancano certo le alternative: pensioni, studentati, hotel, ostelli e B&B sono soltanto alcune delle proposte che si possono trovare nei quartieri di Praga, ciascuno dei quali è collegato da una rete di trasporti pubblici molto efficiente.

Dove alloggiare a Praga: Stare Mesto

Storia ceca, architettura medievale, ristoranti, gallerie d’arte e cafè storici rendono la Città Vecchia uno dei luoghi più magici in cui pernottare.

Di giorno questo posto è preso d’assalto da più di sei milioni di persone, in quanto nella piazza principale si trova il celebre Orologio astronomico, un orologio medievale ancora funzionante e che, al rintocco delle ore, si anima mettendo in moto la processione degli apostoli e le varie statuine meccaniche.

Trovandosi in posizione centrale, Stare Mesto è uno dei quartieri meno tranquilli di Praga, quindi è indicato per tutti quei viaggiatori che amano essere a pochi passi dalle attrazioni e che non hanno paura del rumore né tanto meno della folla.

Prezzo medio: 200 euro a notte.

Dove alloggiare a Praga: Nove Mesto

Bar, locali notturni, ristoranti e negozi sono presenti in abbondanza a Nove Mesto e sono altrettanto presi d’assalto dai turisti che tornano dalla Città Vecchia, ma a differenza di Stare Mesto e Mala Strana (prezzo medio: 175 euro a notte) qui i prezzi per il pernottamento iniziano ad essere più accessibili e a misura dei budget più piccoli.

Prezzo medio: 65 euro a notte per una camera doppia.

Pernottare a Josefov

Il quartiere ebraico di Praga, a differenza di molti altri che sono sopravvissuti nell’Europa Orientale, è forse uno di quelli meglio tenuti e dove si possono ammirare da vicino luoghi suggestivi come il Cimitero Ebraico di Praga e le sinagoghe.

Scegliere di dormire qui non è da tutti, perché si tratta di uno dei quartieri più tranquilli di Praga e dove non ci sono divertimenti notturni a portata di mano, ma di sicuro è un’esperienza da fare almeno una volta e che ripagherà anche la vista: il panorama sul fiume, insieme alla presenza di numerosi edifici di alto valore storico, è qualcosa di assolutamente imperdibile.

Prezzo medio: dai 14 (ostelli) ai 184 euro (hotel di lusso con spa e piscina privata) a notte.

Alloggiare a Zizkov

Zizkov è uno dei quartieri più snobbati dai turisti, ma è anche quello prediletto dai musicisti e dagli studenti, pieno di bar, ritrovi e clubs, quindi se si desidera fare un’esperienza alternativa e decisamente praghese, è una scelta da prendere di sicuro in considerazione.

Per chi non desidera soggiornare in un ostello, i prezzi degli alberghi qui sono più abbordabili e a portata anche delle famiglie con bambini.

Prezzo medio: dai 29 (Hotel Taurus) ai 97 euro (Courtyard by Marriott Prague City) a notte.

Dormire a Smichov

Smichov, come d’altronde Zizkov e Karlin, non ha grandi attrazioni turistiche, ma in compenso offre numerose soluzioni per chi desidera dormire a Praga, ma senza spendere un patrimonio.

Qui si trova uno dei birrifici più famosi di Praga, un ostello adatto per gli studenti e in cui si spendono al massimo 16 euro a notte (Hostel Little Quarter) e numerosi hotel economici.

Prezzo medio hotel: dai 40 ai 50 euro a notte.

Dove dormire: Migliori hotel di praga