Cosa vedere a Firenze in 1 o 2 giorni

La città fiorentina dove nacque Dante Aligheri, conosciuta in tutto il mondo per la sua architettura rinascimentale e gotica.

Una meravigliosa cittadina, secondo me una tra le città italiane più belle. Pulita, ricca di monumenti e ristoranti tipici, Firenze è sicuramente un luogo da non perdere se ami viaggiare!

Eccomi ritornata da un fine settimana a Firenze dove ho potuto visitare tutte le attrazioni turistiche più importanti ed assaggiare i piatti tipici fiorentini.

Cosa vedere a Firenze in 1 giorno

Se non hai grandi pretese e vuoi visitare Firenze limitandoti a guardare i suoi monumenti dall’esterno, allora anche una visita di un giorno potrebbe bastarti.

Duomo di Firenze

Appena arrivata al centro storico di Firenze, il primo monumento che spicca sia in altezza che in larghezza è sicuramente il duomo e la sua maestosa cupola, di cui ti parlerò successivamente nei dettagli.

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore fa parte del Grande Museo del Duomo insieme alla cupola, la cripta, il battistero, la torre ed il museo. Il costo del biglietto è di 18 euro.

L’entrata in cattedrale è gratuita, ma è necessario mettersi in fila ed attendere il proprio turno. Sebbene le code siano lunghe, allo stesso tempo sono molto scorrevoli. Ciò che ti consiglio è di programmare la visita al Duomo di Firenze durante il primo pomeriggio (quando tutti i turisti sono a pranzo!).

Orario: 10:00 – 16:30 (Domenica 13:30 – 16:45)

Museo del Duomo

Puoi acquistare il biglietto unico direttamente all’ingresso del Museo del Duomo che trovi nella piazza attorno alla cattedrale.

Dopo aver passato i controlli di sicurezza potrai accedere alle 28 sale che sono state disposte su 3 piani.

Opere da non perdere:

Santa Maria Maddalena, penitente. Opera di Donatello.

Pietà. Opera di Michelangelo.

Porta del Battistero con le storie di Cristo. Opera di Lorenzo Ghiberti.

Porta del Battistero con le storie dell’Antico Testamento. Opera di Lorenzo Ghilberti.

Stendardo di Sant’Agata

Orario: 09:00 – 19:00

Cripta

All’interno della Cattedrale è possibile visitare anche la cripta, ma solo se hai acquistato il biglietto unico che consente l’accesso.

Dopo gli scavi dello scorso secolo è stata ritrovata l’antica basilica che diede il nome alla cripta di Santa Reparata.

Al suo interno sono presenti anche le lastre tombali di Lando di Giano e Giovanni Di Alamanno de’Medici. Nei sotterranei è stata ritrovata anche la tomba di Filippo Brunelleschi.

Orario: 10:00 – 17:00


Cupola di Brunelleschi, Firenze
Cupola di Brunelleschi, Firenze

Cupola

La cupola di Brunelleschi è la vera attrazione di Firenze. Sebbene abbia un diametro di 45,5 metri, la maggior parte delle scale sono a chiocciola ed abbastanza strette. Alcune scale invece sono abbastanza ripide, tant’è che bisogna aggrapparsi allo scorrimano.

Prima di salire sulla cupola devi sapere che gli scalini da percorrere sono 463 e che probabilmente non è un percorso adatto a chi è claustrofobico, ha problemi motori od in generale di salute. Sali solo se sei in piena forma.

Del resto la vista panoramica di Firenze dalla cupola di Brunelleschi merita tutta la fatica.

Per salire sulla cupola, oltre ad aver acquistato il biglietto unico del Grande Museo del Duomo, è obbligatorio aver prenotato la visita.

Se acquisti il biglietto online sul sito ufficiale www.ilgrandemuseodelduomo.it puoi scegliere il giorno e la data della prenotazione della cupola. Se invece scegli di acquistare il biglietto direttamente sul posto, potrai prenotare un orario di visita (anche per il giorno stesso).

Prima di entrare nella cupola dovrai fare anche qui la fila per entrare, ti conviene essere lì almeno un quarto d’ora prima dell’entrata che hai prenotato, in modo tale da essere tra i primi a salire.

Battistero

Il Battistero si trova proprio d’avanti alla Cattedrale di Firenze ed è anch’esso un monumento fiorentino di grande valore.

Inizialmente alcune opere come la Maddalena di Donatello oppure l’altare d’argento si trovavano dentro il Battistero. Oggi invece, come abbiamo visto precedentemente, si possono ammirare all’interno del museo.

L’edificio è a pianta ottagonale e la sua meravigliosa cupola decorata a mosaico è formata da 8 spicchi.

Torre e Campanile di Giotto

Dopo aver salito centinaia di gradini per raggiungere la vetta della Cupola di Brunelleschi, anche la salita del Campanile di Giotto è da non perdere!

Il suo rivestimento è identico a quello della Cattedrale, infatti il famoso campanile di Giotto è ricoperto da marmi di vari colori: bianco, rosso e verde.

Anche qui gli scalini non mancano, 414 per l’esattezza. Niente ascensore chiaramente! Ci sono 3 piani ed un terrazzo con vista panoramica dove fotografare tutta la città di Firenze dall’alto.

Cosa vedere a Firenze in 2 giorni

Il secondo giorno della mia visita a Firenze è stato dedicato alla Galleria degli Uffizi, al Museo Archeologico, al Ponte Vecchio e alle stradine interne della città, oltre che ad una lunga passeggiata sull’Arno.

Galleria degli Uffizi

In passato, quando pensavo a Firenze mi veniva subito in mente la Galleria degli Uffizi. In realtà è stata la prima tappa che ho fatto appena atterrata a Firenze, anche se in questo articolo ho invertito i giorni.

Nascita di Venere, Botticelli
La Nascita di Venere di Botticelli, Galleria degli Uffizi di Firenze

Opere da non perdere

Nascita di Venere, opera di Botticelli.

Primavera, opera di Botticelli.

Annunciazione, opera di Leonardo da Vinci

Bacco, opera di Caravaggio.

Tondo Doni, opera di Michelangelo.

Medusa, opera di Caravaggio.

Giorni d’apertura: Martedì / Domenica

Biglietti salta la fila

La fila per entrare all’interno della Galleria degli Uffizi di Firenze potrebbe essere molto lunga. Se hai a disposizione poco tempo per visitare tutta Firenze, ti consiglio di acquistare il biglietto salta la coda con ingresso prioritario. Clicca qui per info e costi del biglietto.


Museo Archeologico

Con il biglietto degli Uffizi hai diretto ad un ingresso gratuito al Museo Archeologico di Firenze. Decidi tu quando andare, hai tempo 5 giorni dall’acquisto del biglietto degli Uffizi.

Il museo Archeoligico di Firenze contiene numerose opere e ritrovamenti appartenenti all’antico Egitto, agli Etruschi e alla famiglia Medici.

Dove si trova: Piazza Santissima Annunziata n. 9b

Passeggiata lungo l’Arno

Dopo due giorni di visite tra musei e monumenti, consiglio di fare una passeggiata sull’Arno a metà pomeriggio. Il fiume Arno divide a metà la città di Firenze. Le sponde del fiume sono sempre illuminate, anche di notte, ciò rende sicuro il passeggio anche nelle ore serali.

Costeggiando l’Arno potrai ammirare gli edifici che si affacciano sul fiume e che riflettono sull’acqua.

Ponte Vecchio

Ponte Vecchio di Firenze
Ponte Vecchio di Firenze

Dopo aver risalito il fiume Arno ci ritroveremo di fronte al Ponte Vecchio di Firenze sul quale sono state costruite numerose botteghe. Inizialmente queste botteghe erano state affidate ai macellai, mentre oggi sono in mano di orafi ed artigiani.

Il Ponte Vecchio è uno dei simboli più importanti di Firenze non solo per via delle botteghe che lo polano, ma anche per la costruzione del Corridorio di Vasari che collega Palazzo Vecchio con Palazzo Pitti, passando quindi dalla Galleria degli Uffizi e dal Ponte.